logo

BANDO INAIL - INCENTIVI PER LA SALUTE E LA SICUREZZA SUL LAVORO - DOMANDE DAL 19 APRILE 2018

è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale l’avviso pubblico ISI 2017, diretto a finanziare le imprese di qualsiasi dimensione per la realizzazione di interventi finalizzati a migliorare i livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

L’INAIL mette a disposizione 249 milioni di euro a fondo perduto per la realizzazione di interventi di prevenzione, l’adozione di modelli organizzativi orientati alla sicurezza e la sostituzione o l’adeguamento delle attrezzature di lavoro.

Lo stanziamento per la Regione Marche è pari a 8.868.982,00 Euro mentre per la Regione Abruzzo è pari a 5.869.108,00 Euro.

Nello specifico, per poter fruire degli incentivi messi a disposizione dall’Istituto, le imprese sono tenute a presentare progetti ricadenti in una delle seguenti tipologie:
1. Progetti di investimento;
2. Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
3. Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi;
4. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;
5. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (codice ATECO: C16, C23.2, C23.3, C23.4) ;
6. Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

Misura del contributo
L’incentivo è costituito da un contributo in conto capitale nella misura del 65% dei costi del progetto, per un massimo di 130.000 euro e un minimo di 5.000 euro. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di finanziamento.
Per i progetti di micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (codice ATECO: C16, C23.2, C23.3, C23.4) è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del 65%. Il finanziamento massimo erogabile è pari a 50.000,00 Euro e il finanziamento minimo ammissibile è pari a 2.000,00 Euro.
In questi casi i finanziamenti sono concessi ai sensi dei Regolamenti "de minimis".

Per i  progetti di micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli è concesso, invece, un finanziamento in conto capitale nella misura del:
- 40% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.1 (generalità delle imprese agricole);
- 50% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.2 (giovani agricoltori).
Il finanziamento è calcolato sulle spese sostenute al netto dell’IVA. In ogni caso, il finanziamento massimo erogabile è pari a 60.000,00 Euro; il finanziamento minimo è pari a 1.000,00 Euro. In questo caso i finanziamenti sono concessi ai sensi del Reg. (UE) n. 702/2014.

La domanda deve essere presentata in modalità telematica, con successiva conferma attraverso l'apposita funzione di upload/caricamento presente nella procedura per la compilazione della domanda on line, come specificato negli avvisi regionali a partire dal prossimo 19 aprile fino alle ore 18:00 del 31 maggio 2018.

Dal 7 giugno 2018 le imprese i cui progetti avranno raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità potranno accedere all'interno della procedura informatica ed effettuare il download del proprio codice, che le identificherà in maniera univoca in occasione del “click day” dedicato all'inoltro online delle domande di ammissione al finanziamento attraverso lo sportello informatico.

Nel sito www.inail.it - ACCEDI AI SERVIZI ONLINE - le imprese avranno a disposizione una procedura informatica che consentirà loro, attraverso un percorso guidato, di inserire la domanda di finanziamento con le modalità indicate negli avvisi regionali.

Gli avvisi regionali con i relativi allegati sono pubblicati sul sito internet dell’Istituto, all’indirizzo:
https://www.inail.it/cs/internet/attivita/prevenzione-e-sicurezza/agevolazioni-efinanziamenti/incentivi-alle-imprese/bando-isi-2017.html.

Share
Portale Uni.Co.