logo

News Generali

Visualizza la descrizione
Nascondi la descrizione

RIAPERTURA BANDO "MANIFATTURA E LAVORO 4.0" DALLE ORE 10.00 DEL 14 FEBBRAIO 2018 - REGIONE MARCHE

La Regione Marche, rettificando un suo precedente orientamento (v. circolare Confindustria Prot. n. 157/2018), con decreto dirgenziale n. 4 dell'8 febbraio 2018 ha stabilito la riapertura del bando "Manifattura e Lavoro 4.0" sulla piattaforma Sigef, per consentire la presentazione di nuove domande di partecipazione, dalle ore 10,00 del 14/02/2018 alle ore 17,00 del 16/02/2018.

Il decreto suddetto inoltre ha stabilito che le domande presentate nel periodo di cui sopra saranno ammesse a finanziamento, in deroga a quanto previsto dal paragrafo 5.1 del bando, sulla base del punteggio finale acquisito a seguito della procedura di valutazione prevista e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Esaurita la suddetta disponibilità lo sportello verrà definitivamente chiuso, in quanto ad oggi non risultano disponibili in bilancio risorse aggiuntive e non sarà possibile presentare ulteriori domande.

RICOMINCIO DA .....4 - PROGETTO DI IN-FORMAZIONE SU INDUSTRIA 4.0 PER I DIRIGENTI D'AZIENDA PROMOSSO DA FEDERMECCANICA

"Ricomincio da ......4", il progetto di In-Formazione su Industria 4.0 promosso da Federmeccanica, in collaborazione con Federmanager e con il supporto di Fondirigenti.

Dal 23 ottobre scorso il progetto è on line, all'indirizzo https://ricomincioda4.fondirigenti.it

Il progetto prevede l'elaborazione di 6 moduli In-Formativi - pubblicati in piattaforma ogni 40 giorni - completi di articoli e approfondimenti su tecnologie, competenze e organizzazione del lavoro, strumenti finanziari, nonchè di video interviste realizzate ad imprese innovative del settore.

Nel primo modulo, pubblicato il 23 ottobre, viene introdotto il fenomeno di Industria 4.0; dal 4 dicembre è online anche il secondo modulo, che affronta invece il fenomeno dei Big Data e la prossima settimana sarà pubblicato il terzo modulo su simulazione e stampa additiva.

Ad oggi, Federmeccanica ha registrato l'adesione di oltre 150 imprese e 310 manager per più di 3.800 accessi.

Gli interessati possono aderire inviando una mail all'indirizzo erica.roic@federmeccanica.it, specificando la ragione sociale e la matricola Inps dell'azienda, ed il nominativo e relativo indirizzo mail dei dirigenti partecipanti.

RINNOVO CONVENZIONE UNI - CONFINDUSTRIA

Confindustria ha rinnovato anche per il 2019 con UNI - l’Ente Italiano di Normazione, la convenzione per l’abbonamento alla consultazione della raccolta completa delle norme UNI da parte delle aziende aderenti al Sistema.

Nel riconoscere il ruolo svolto dalla normazione tecnica volontaria a supporto della competitività e dell’innovazione delle imprese, Confindustria Centro Adriatico di Ascoli Piceno e Fermo ha sottoscritto il patto di adesione alla convenzione, che permette agli associati di acquistare l’abbonamento alla consultazione on-line dei testi integrali di tutte le norme tecniche nazionali, i recepimenti di quelle europee EN e le adozioni di quelle internazionali ISO, a condizioni particolarmente vantaggiose.

Le imprese che intendono sottoscrivere o rinnovare l’abbonamento devono inviare il modulo che trovate a seguire, compilato alla propria Associazione di appartenenza.

Sarà direttamente cura dell’Associazione, previa verifica della sussistenza della condizioni vincolanti, ad inoltrare all’UNI la richiesta con i dati per l’attivazione dell’abbonamento.

L’abbonamento è disponibile alle stesse condizioni dello scorso anno:

  • 200 € + Iva 22% per aziende con meno di 50 dipendenti;
  • 300 € + Iva 22% per aziende con più di 50 dipendenti e fatturato inferiore a 500 milioni di Euro.

Quest'anno inoltre l'accordo prevede anche la possibilità di sottoscrivere al prezzo di € 50 + Iva 22% un mini abbonamento ad un pacchetto di 12 norme UNI richiamate nel Codice degli Appalti e di scaricarle al costo esclusivo di € 15 cad più iva.

Tutte le norme sono consultabili 24 ore al giorno, 7 giorni su 7 per 12 mesi, dalla data di attivazione dell’abbonamento.

A seguito dell'invio da parte di Confindustria Centro Adriatico della modulistica, UNI fornirà direttamente all’impresa interessata tutte le informazioni necessarie e le credenziali (login e password) per completare l’adesione e acquistare direttamente on-line il servizio:

  • pagando anticipatamente l’intero prezzo dell’abbonamento;
  • accettando le condizioni previste nel "Contratto per la fornitura del servizio di abbonamento".

Tutti gli associati possono usufruire dei vantaggi derivanti dalla conoscenza dei contenuti delle norme tecniche, in particolare per le imprese:

  • con certificazioni di sistema e di prodotto (a supporto delle quali sono richieste le norme in originale o servizi equivalenti che ne garantiscano la disponibilità);
  • che rispettano specifiche tecniche nella produzione di beni e servizi (per soddisfare le richieste di conformità da parte dei clienti/committenti privati e pubblici, nonché delle autorità di controllo);
  • che desiderano essere più competitive, migliorando e innovando prodotti, servizi e processi; aumentando la sicurezza e riducendo l’impatto ambientale.

Per informazioni  Crincoli Piergiorgio

 

Modulo richiesta attivazione abbonamento

RIPRESA DELLA RISCOSSIONE E RATEIZZAZIONE DELLE RITENUTE SOSPESE - SISMA CENTRO ITALIA

L'Agenzia delle entrate con la Risoluzione n. 19 del 6 marzo 2018  ha fornito alcuni chiarimenti relativamente alle modalità di ripresa della riscossione delle ritenute sospese ai sensi dell’articolo 48, comma 1-bis, del decreto-legge 17 ottobre 2016 n. 189.

A questo proposito l’articolo 48, comma 11, dello stesso decreto-legge n. 189 del 2016, modificato dall’articolo 1, comma 736, lettera a), della legge 27 dicembre 2017, n. 205 (legge di bilancio per il 2018), dispone, tra l’altro, che la ripresa della riscossione delle ritenute non operate ai sensi del comma 1-bis avviene entro il 31 maggio 2018.

Il versamento può essere effettuato senza applicazione di sanzioni e interessi mediante rateizzazione fino a un massimo di 24 rate mensili di pari importo, a decorrere dal 31 maggio 2018.

L'Agenzia delle entrate specifica nella Risoluzione che "i sostituti d’imposta, che a richiesta degli interessati residenti nei comuni colpiti dagli eventi sismici non hanno operato le ritenute, devono operare il conguaglio di fine anno (o di cessazione del rapporto) e indicare nella Certificazione Unica (CU) di cui all’art. 4, comma 6-ter, del D.P.R. 22 luglio 1998, n. 322, l’ammontare delle ritenute operate e quello delle ritenute sospese per consentire ai contribuenti che hanno fruito delle previste agevolazioni di effettuare i versamenti dovuti nei termini previsti".

Inoltre l'Agenzia chiarisce che "il diritto alla rateazione sussiste anche in caso di cessazione del rapporto di lavoro, ad esempio per sopravvenuta inoccupazione, nonché in caso di revoca della sospensione già richiesta".

 

Risoluzione n. 19 del 6 marzo 2018