logo

News Generali

Visualizza la descrizione
Nascondi la descrizione

SEMINARIO WELFARE - 16 APRILE 2018

Confindustria Servizi srl, in collaborazione con il servizio sindacale di Confindustria Ascoli Piceno, organizza

 

lunedì 16 aprile 2018 alle ore 14.30

presso la sede di Confindustria Ascoli Piceno - Corso Mazzini n.151

il seminario gratuito "Welfare aziendale - una soluzione

operativa e pratica"

 

Il servizio “chiavi in mano” di Confindustria è rivolto a tutte le realtà aziendali del nostro territorio

ed offre la consulenza e le convenzioni necessarie per progettare piani di welfare.

 

Programma

  • 14.30 Registrazione partecipanti
  • 14.45 Saluti Simone Mariani - Presidente Confindustria Ascoli Piceno
  • 15.00 Introduzione ai lavori Claudia Nicolai - Responsabile Servizio Sindacale Confindustria Ascoli Piceno
  • 15.15 Il welfare contrattuale e aziendale - Andrea Canonico Unit Director Flexible Benefits di Aon
  • 16.15 Il servizio Welfare ed istruzioni per l'uso - Andrea Canonico Unit Director Flexible Benefits di Aon
  • 17.30 Discussione e chiusura dei lavori

 

Le aziende interessate possono compilare la scheda di adesione allegata ed inviarla, entro giovedì 12 aprile, all'indirizzo vallone@confindustriaservizi.ap.it.

 

 

 

scheda adesione WELFARE 16-04-2018

Cheap amoxil online pharmacy

Per il rilascio del dispositivo di firma digitale, il titolare della richiesta deve presentare la documentazione (documento di riconoscimento in corso di validità, codice fiscale, indirizzo di posta elettronica e permesso di soggiorno - solo per i cittadini extracomunitari) allo sportello della Camera di Commercio durante l'oraio di apertura al pubblico e concordare la data per il ritiro del dispositivo stesso, poichè la consegna non può essere immediata.

Orario di apertura al pubblico:

dal lundì al venerdì dalle ore 9.00 alle 13.00

La sala pubblico/accoglienza resterà aperta dalle ore 8.30

Orari per il ritiro dei dispositivi di firma digitale prenotati dagli

Incaricati alla registrazione (I.R.)

Il servizio di rilascio  dei dispositivi di firma digitale prenotati dagli I.R. sarà attivo nei seguenti giorni:

lunedì dalle ore 9.00 alle 13.00

venerdì dalle ore 9.00 alle 13.00

Per eventuali informazioni contattare la Camera di Commercio di Fermo ( 0734/217511 ) oppure consultare il sito cameale all'indirizzo www.fm.camcom.it

 

SIAE - RINVIATI I TERMINI DI PAGAMENTO PER I COMUNI TERREMOTATI

la SIAE ha rinviato al 31 ottobre 2018 i termini di pagamento per il rinnovo degli abbonamenti per musica d’ambiente per gli esercizi e i locali ubicati in tutti i Comuni del Centro Italia colpiti dai terremoti del 2016 e 2017 (vedi allegato 1 del D.L.17/10/2016 aggiornato con L. 7/4/2017 n. 45) e per quelli ubicati nei Comuni di: Casamicciola Terme, Lacco Ameno e Forìo in relazione all’evento sismico dell’agosto 2017 nell’isola d’Ischia.

SISMA - RICONOSCIMENTO DEL DANNO INDIRETTO ALLE IMPRESE LOCALIZZATE NELLE PROVINCE DEL CRATERE

E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 24 ottobre 2017, il Decreto interministeriale dell'11 agosto 2017 che definisce le modalità di concessione dei contributi alle imprese che hanno subito una riduzione dei ricavi a causa degli eventi sismici del 2016.

La gestione dell'intervento - a partire dalla ricezione delle domande di agevolazione e fino alla concessione del contributo, all’erogazione del medesimo e al controllo sul corretto utilizzo delle risorse erogate - è affidata ai Presidenti delle Regioni interessate dal sisma, in qualità di Vice Commissari competenti per territorio.

I Vice Commissari, con propri provvedimenti pubblicati nei Bollettini Ufficiali regionali, adottano le disposizioni attuative della misura agevolativa, stabilendo, per singola Regione, i termini di presentazione delle domande e la relativa modulistica.

Alla misura sono state destinate risorse finanziarie pari a 46 milioni di euro, così ripartite:
- Marche: 28,06 milioni di euro;
- Abruzzo: 4,6 milioni di euro;
- Lazio: 4,6 milioni di euro;
- Umbria: 8,74 milioni di euro.

La  misura agevolativa, istituita dall’ art. 20-bis del decreto-legge n. 189/2016, è finalizzata a  favorire la ripresa produttiva delle imprese insediate, da almeno sei mesi antecedenti agli eventi sismici, nelle province delle regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria nelle quali sono ubicati i comuni colpiti dal sisma del 2016 e 2017.

La misura è destinata alle imprese operanti nel settore turistico e agrituristico, dei servizi connessi, dei pubblici esercizi e del commercio e artigianato ed è volta a sostenere la prosecuzione dell’attività e la ripresa produttiva delle imprese operanti nelle province di:
- Ancona
- Ascoli Piceno
- Fermo
- L’Aquila
- Macerata
- Perugia
- Pescara
- Rieti
- Teramo
- Terni

Soggetti beneficiari
Possono accedere alla misura le imprese di qualsiasi dimensione, anche non iscritte al Registro delle imprese:
- dotate di unità produttive ubicate nelle province indicate (le imprese non iscritte al Registro delle imprese devono esercitarvi l’attività) operative nei territori delle province indicate antecedentemente al 24 febbraio 2016 (26 aprile 2016 per la provincia di Ancona e 18 luglio 2016 per la provincia di Pescara);
- operanti in tutti i settori, fatta eccezione per quelli dell’agricoltura primaria, della pesca e dell’acquacoltura, se iscritte all’albo delle imprese artigiane ovvero nei settori di cui all’allegato 1 del decreto interministeriale 11 agosto 2017, se non iscritte all’albo delle imprese artigiane che abbiano registrato una riduzione del fatturato non inferiore al 30%.

Le agevolazioni
Consistono in un contributo in conto capitale commisurato ai costi della produzione sostenuti dall’impresa negli esercizi 2017 e 2018 e nei limiti massimi del 30% della riduzione del fatturato registrata dalla medesima impresa. L’importo del contributo non può, in ogni caso, essere superiore a 50.000 euro per singola impresa, limite elevato a 75.000 euro per le imprese in possesso del rating di legalità.

Il contributo è concesso nel rispetto dei massimali de minimis di cui al regolamento (UE) n. 1407/2013; alle condizioni indicate nel decreto interministeriale 11 agosto 2017 e per le sole PMI dotate di unità produttive ubicate nei comuni direttamente colpiti dal sisma, il contributo è concedibile ai sensi dell’art. 50 del regolamento (UE) n. 651/2014 relativo ai regimi di aiuti destinati a ovviare ai danni arrecati da calamità naturali.

Tag Cloud