logo

News Generali

Visualizza la descrizione
Nascondi la descrizione

AUTORITA' DI REGOLAZIONE DEI TRASPORTI - IL TAR PIEMONTE ANNULLA LA DELIBERA CONTRIBUTIVA 2019

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte  (Sentenza TAR Piemonte n. 80/2020 del 29 gennaio 2020, a disposizione presso gli uffici di Confindustria Centro Adriatico) ha accolto il ricorso, presentato da ANITA e altre Associazioni, contro la richiesta di contributo per il funzionamento dell'Autorità di Regolazione dei Trasporti (ART) per l'anno 2019, dopo che lo stesso Tribunale aveva già annullato le delibere per gli anni 2015, 2016, 2017 e 2018.

Conseguentemente, il TAR Piemonte ha annullato sia la delibera ART n. 141/2018 nella parte in cui, all’art. 1 comma 1 lett. j), prevede il pagamento del contributo 2019 per il funzionamento dell’Autorità a carico dei soggetti che esercitano "servizi di trasporto merci su strada connessi con porti, scali ferroviari merci, aeroporti, interporti" sia gli ulteriori atti impugnati, in quanto connessi e applicativi della delibera citata.

Secondo il TAR, un'impresa è soggetta al pagamento del contributo di funzionamento solo se nel mercato in cui opera, l'ART abbia avviato concretamente, in un momento antecedente rispetto all'emanazione della delibera con cui richiede il contributo, l'esercizio delle proprie competenze e delle proprie attività istituzionali, anche non regolatorie.

Con riferimento alle imprese di autotrasporto, il TAR ha preso atto che nel periodo antecedente all'emanazione della delibera in oggetto, non si rinvengono delibere che dimostrino che l'ART abbia esercitato le proprie competenze o le proprie attività istituzionali nel mercato in cui operano le imprese di autotrasporto.

A tal riguardo i Giudici amministrativi hanno altresì evidenziato come le delibere citate dall'Autorità di Regolazione nel giudizio in corso non riguardassero il mercato del trasporto merci su strada, ma facessero riferimento al settore ferroviario e a quello autostradale.

Inoltre, nelle delibere citate dall'ART, gli autotrasportatori non risultavano mai "destinatari" di un’attività di regolazione, ma semmai "beneficiari".

Di conseguenza, nei confronti degli autotrasportatori, l'ART non ha concretamente  esercitato le proprie competenze, come richiesto invece dall'art. 37 del D.L. n. 201/2011.

I Giudici, inoltre, hanno correttamente colto la differenza tra soggetti regolati e utenti.

La partecipazione a consultazioni pubbliche preliminari alla regolazione in qualità di "stakeholders" e l'utilizzo da parte degli autotrasportatori di infrastrutture che abbiano beneficiato di un'attività concreta di regolazione da parte dell'ART, non trasforma quest'ultimi in soggetti regolati.

Il Tar Piemonte ha pertanto accolto in toto le argomentazioni presentate da ANITA e ha affermato che nei confronti del settore dell'autotrasporto l'Autorità di Regolazione non ha esercitato concretamente l'esercizio delle proprie competenze e delle proprie attività istituzionali.

Per informazioni dott. Paolo Zappasodi

AUTUNNO IN CONFINDUSTRIA

TRADIZIONALI EVENTI ORGANIZZATI TRA LE BELLEZZE NATURALISTICHE DEL PARCO  NAZIONALE DEL GRAN SASSO CHE HANNO L'OBIETTIVO DI AVVICINARE E DARE SOLIDARIETA' AD UN TERRITORIO IN DIFFICOLTA' VISTO I NOTI FATTI ACCADUTI (SISMA DEL 24 AGOSTO  E 30 OTTOBRE 2016)

Castagna

Gara pesca lago

 

AVVISO COMITATO SISMA CENTRO ITALIA - INVIO DEI PROGETTI QIP E IMP - SCADENZA : 19 FEBBRAIO 2018

Il Comitato Sisma Centro Italia in merito alla presentazione delle domande a valere sull'Avviso per la “concessione di contributi a iniziative proposte da enti territoriali, associazioni no profit, imprese per il miglioramento dei servizi destinati alla popolazione residente, il rilancio dell’attività economica e il consolidamento dell’occupazione nei territori del centro Italia colpiti dagli eventi sismici iniziati il 24 agosto 2016”, ha pubblicato - nel sito www.comitatosismacentroitalia.org - una nota che riportiamo, di seguito, integralmente.
___________________

"Per l'invio dei progetti entro le ore 24 del 19 febbraio p.v. si raccomanda di seguire attentamente e scrupolosamente, pena esclusione, le modalità contenute nell'Avviso di finanziamento.

I progetti vanno inviati alla casella di posta elettronica info@comitatosismacentroitalia.org (non in formato pec ma come mail ordinaria) allegando unicamente i formati e la modulistica prevista dall'avviso.

Si raccomanda, pena esclusione, di non inviare alcun altro allegato (documenti, studi, ricerche, fotografie, preventivi, disegni, etc).

Ai Soggetti Proponenti che invieranno delle proposte ai lotti QIP e IMP sarà inviata mail di conferma di ricezione ed eventualmente saranno contattati nel caso vi fosse la necessità.

Dal 20 febbraio il Servizio Helpdesk viene sospeso e non si risponderà a richieste di informazioni, comunicazioni o chiarimenti sulla procedura di valutazione in corso e/o su qualsiasi altro argomento inerente le attività del Comitato Sisma Centro Italia".

AVVISO COMITATO SISMA CENTRO ITALIA PER IL RILANCIO ECONOMICO E SOCIALE DELL'AREA DEL CRATERE - SCADENZA ORE 24.00 DEL 19 FEBBRAIO 2018

CONFINDUSTRIA, CGIL, CISL e UIL  hanno costituito un Comitato Sisma Centro Italia ed attivato un Fondo nel quale sono stati raccolti i contributi volontari di imprese e lavoratori per circa 6.700.000,00 euro.

Con queste risorse il Comitato ha pubblicato un Avviso (consultabile nel sito www.comitatosismacentroitalia.org) per la “concessione di contributi a iniziative proposte da enti territoriali, associazioni no profit, imprese per il miglioramento dei servizi destinati alla popolazione residente, il rilancio dell’attività economica e il consolidamento dell’occupazione nei territori del centro Italia colpiti dagli eventi sismici iniziati il 24 agosto 2016”.


Il Comitato ha deciso di operare in due distinti ambiti: il primo ambito è quello delle imprese e delle iniziative economiche che mirino a rivitalizzare il tessuto produttivo e l’occupazione dell’area del cratere (lotto “IMP” - Imprese); il secondo è quello sociale (lotto “QIP” - Quick Impact Project, riservato ad enti pubblici e associazioni no-profit).

L’obiettivo del lotto "IMP" (Imprese) è quello di promuovere lo sviluppo di settori innovativi e attrattivi che scommettano sulla creazione di conoscenza, di nuove opportunità di mercato, di specializzazione professionale dei lavoratori e di inserimento lavorativo dei giovani, senza tralasciare le tipicità settoriali legate al tessuto produttivo locale della manifattura, dei servizi, dell’agro-alimentare e del turismo.

Il lotto “IMP” (Imprese) è destinato a sostenere progetti finalizzati al supporto ed al rilancio dell’attività d’impresa e dell’occupazione con l’obiettivo di realizzare un aumento dell’attività e della sostenibilità delle imprese e del territorio.

Possono partecipare al lotto “IMP” i soggetti che alla data di pubblicazione dell'Avviso (22 dicembre 2017) sono iscritti negli elenchi della Camera di Commercio (Registro d’Imprese):

- con almeno 3 dipendenti e collaboratori presenti in azienda e
- che presentino una proposta la cui richiesta di contributo abbia un ammontare non superiore al doppio del proprio bilancio dell’ultimo anno di attività, tranne se costituita nel 2017.

Il contributo minimo è di 100.000 euro a progetto, con un contributo monetario aggiuntivo da parte del soggetto proponente di almeno il 30% (budget minimo totale del progetto di almeno 130.000 euro).

Per importi superiori a 100.000 euro si richiede sempre al soggetto proponente un contributo monetario non inferiore al 30% dell’importo richiesto al Comitato Sisma Centro Italia.

Il contributo massimo richiesto al Comitato Sisma Centro Italia è di 200.000 euro a progetto, con un contributo monetario aggiuntivo da parte del soggetto proponente di almeno il 30% (budget massimo totale del progetto di 260.000 euro.)


In merito all’ammissibilità geografica farà fede il Comune della sede legale del soggetto proponente e che la stessa sia compresa tra i Comuni inseriti nella Legge 229 del 15 dicembre 2016 e successivi aggiornamenti, senza alcuna possibilità di deroga.

Le domande di contributo per entrambi i lotti - QIP e IMP - dovranno essere trasmesse, secondo le modalità previste dall'Avviso,  entro le ore 24.00 del 19 febbraio 2018.