logo

News Generali

Visualizza la descrizione
Nascondi la descrizione

COMITATO SISMA CENTRO ITALIA - ESITO VALUTAZIONE PROGETTI


Si segnala l’avvenuta pubblicazione sul sito www.comitatosismacentroitalia.it degli elenchi contenenti i progetti ammissibili relativi all’Avviso di finanziamento per la concessione di contributi a iniziative proposte da enti territoriali, associazioni no profit, imprese per il miglioramento dei servizi destinati alla popolazione residente, il rilancio dell’attività economica e il consolidamento dell’occupazione nei territori del centro Italia colpiti dagli eventi sismici iniziati il 24 agosto 2016.

In particolare, cliccando il link presente sul sito in alto a destra “ESITO VALUTAZIONE QIP ED IMP”, sarà possibile visualizzare quattro elenchi contenenti i progetti IMP e QIP ricevuti entro il 19 febbraio 2018 e quelli approvati e quindi ammissibili al finanziamento.

Si evidenzia che alle liste dei progetti ammissibili al finanziamento potrebbero aggiungersi anche altri progetti che il Comitato Sisma Centro Italia potrà finanziare nel caso in cui pervengano al fondo promosso da Confindustria, CGIL, CISL e UIL nuove disponibilità finanziarie, oppure nel caso in cui eventuali soggetti ammessi rinuncino al finanziamento e/o non riescano ad ottenere la prevista garanzia fideiussoria.

Il Comitato Sisma Centro Italia si riserva quindi di “recuperare” altri progetti ammissibili tra quelli già presenti nelle liste dei progetti e pervenuti entro la data inderogabile del 19 febbraio 2018, ma attualmente fuori dalla graduatoria dei finanziabili in prima battuta.

Nei prossimi giorni il Servizio Helpdesk del Comitato Sisma Centro Italia contatterà via e-mail i referenti dei Soggetti Esecutori ammissibili al finanziamento e presenti nelle liste dei Lotti QIP e IMP approvati, inviando le istruzioni sulle modalità di firma della Convenzione, l’ottenimento della fidejussione, l’erogazione dei pre finanziamenti.

Si invitano inoltre i Soggetti Esecutori dei progetti ammissibili al finanziamento al primo workshop formativo che si terrà il 20 aprile 2018 a Rieti dalle ore 11 alle 15,30, presso location in fase di definizione.

La partecipazione dei Legali Rappresentanti del Soggetto Esecutore a tale evento, o di persone dagli stessi delegate, è obbligatoria ai fini del completamento dell’iter di firma delle Convenzioni, dell’erogazione dei finanziamenti e dell’inizio delle attività operative del progetto.

COMUNE DI FERMO - CONCESSIONE CONTIBUTI PER AFFITTO ANNO 2019

Sono stati approvati gli indirizzi operativi per la concessione dei contributi integrativi per il pagamento dei canoni di locazione anno 2019.

Il contributo teorico erogabile viene calcolato tenendo conto dell'incidenza del canone annuo sul valore ISEE e la sua entità viene determinata direttamente dal software messo a disposizione via web dalla Regione Marche. Tale contributo sarà concesso dal Comune di Fermo sulla base della graduatoria e fino ad esaurimento delle risorse assegnate alla Regione Marche.

A seguire il  bando e  relativa istanza, che dovrà pervenire al Comune di Fermo entro e non oltre il giorno 6 novembre 2019.

 

Bando

Domanda

COMUNICATO CONGIUNTO ABI - Coldiretti - Confagricoltura – Confapi - Confindustria - Legacoop - Rete Imprese Italia (Casartigiani, CNA, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti) - Cgil – Cisl – Uil

Roma, 27 febbraio 2020 - Il nostro Paese sta in questi giorni affrontando una situazione di forte criticità a causa della diffusione del Coronavirus. Ciò impone a noi parti sociali, al Governo, alle Regioni, a tutte le autorità e agli esponenti della società civile di lavorare insieme, mettendo a fattor comune gli sforzi e agendo in maniera coordinata per consentire al nostro Paese di superare questa fase in maniera rapida ed efficace. Nei giorni scorsi sono state tempestivamente assunte diverse misure per contenere il rischio sanitario a beneficio di tutti i cittadini. Gli esperti e le organizzazioni internazionali, a partire dall'OMS, ci hanno rassicurato sui rischi del virus e sulle corrette prassi per gestire questa situazione, che tutti noi siamo chiamati a rispettare. Dopo i primi giorni di emergenza, è ora importante valutare con equilibrio la situazione per procedere a una rapida normalizzazione, consentendo di riavviare tutte le attività ora bloccate e mettere in condizione le imprese e i lavoratori di tutti i territori di lavorare in modo proficuo e sicuro a beneficio del Paese, evitando di diffondere sui mezzi di informazione una immagine e una percezione, soprattutto nei confronti dei partner internazionali, che rischia di danneggiare durevolmente il nostro Made in Italy e il turismo. Oltre alle misure urgenti che il Governo ha adottato, o si appresta ad adottare, di necessario sostegno alle imprese e al reddito dei lavoratori, questo è il momento per costruire un grande piano di rilancio degli investimenti nel Paese che contempli misure forti e straordinarie per riportare il lavoro e la nostra economia su un percorso di crescita stabile e duratura. Un ruolo importante dovrà essere svolto anche dalle Istituzioni europee, per creare le migliori condizioni per un rilancio economico dell'Italia nell’interesse della stessa Unione europea.

A seguire intervista al Presidente Boccia pubblicata sul Foglio

Intervista

Portale Uni.Co.